Generalità

In questa sezione verranno affrontate le peculiarità tecniche dell’applicazione delle metodiche neurofisiologiche in terapia intensiva; esse offrono dei validi strumenti per il corretto inquadramento dei pazienti con disturbi della coscienza e per dare delle indicazioni, anche in fase precoce, sulla prognosi dei pazienti. Le tecniche più utilizzate sono l’EEG per la sua alta sensibilità nell’identificazione degli stati di alterazione della coscienza, i Potenziali Evocati somatosensoriali che nella loro componente corticale correlano con la prognosi del paziente e l’ENMG per la valutazione di un possibile coinvolgimento neuroperiferico

Referenti

Silvia Bonetti

Coordinatore
+393487366807

Sara Ubertiello

Membro
+393479619817

Simonetta Gabbanini

Membro

Francesco Mattera

Membro
+3451583094

Consuelo Cardinali

Membro
+393477487734

Riferimenti Internazionali

Sono qui disponibili alcuni articoli che rappresentano dei riferimenti internazionali della metodica

NOME DEL DOCUMENTO

NOME DEL DOCUMENTO

NOME DEL DOCUMENTO

NOME DEL DOCUMENTO

Linee Guida Tecniche

Sarà possibile scaricare le Linee Guida Tecniche, risultato finale dell’attività del Gruppo di Lavoro AITN

NOME DEL DOCUMENTO